Archivio mensile:settembre 2013

Sorelle d’italia

Standard

In merito alla polemica scaturita dall’attacco alla scelta della Giunta di concedere il patrocinio, esclusivamente formale, della Regione Toscana all’iniziativa di Miss Drag Queen Toscana,  io Marchesa Drastik, in quanto parte dell’organizzazione dell’evento in questione, ci tengo a precisare che il sito incriminato che ha sostenuto la manifestazione è un portale che contiene all’interno numerosi link ad altri siti di varia natura, ed una sezione dello stesso, è dedicata appunto agli spettacoli Drag Queen.

Purtroppo non sono molte le realtà  che trattano la forma di comunicazione e intrattenimento Drag Queen nella maniera più consona alla sua reale identità, ed il concorso nasce proprio per questo, per dare visibilità ad una forma di spettacolo diffusissima sul territorio ma ignorantemente accomunata a situazioni che ben poco hanno a che vedere con questo tipo di show.

Si accusa Enrico Rossi di leggerezza nel conferire un patrocinio, ma la leggerezza della accusa credo che sia ben peggiore e volutamente fuorviante.
Tant’è che gli accusatori, si sono soffermati alla sezione del portale relativa ad annunci per incontri evitando accuratamente di prendere atto della natura ben più complessa del sito e non accorgendosi che è già presente al suo interno un link al Cosultorio Transgenere di Torre del Lago, realizzato con l’appoggio e il patrocinio della Regione Toscana, con tanto di Pegaso bene in vista.

L’urgente interpellanza, inoltrata dal gruppo Fratelli d’Italia, risulta pertanto superficiale e male informata.

Aggiungo inoltre, che nelle dichiarazioni della conferenza stampa del consigliere Giovanni Donzelli ci sono ulteriori  inesattezze, ogni riferimento ad un eventuale coinvolgimento di Alessio De Giorgi nella faccenda, infatti, è puramente strumentale.
I siti in questione non sono mai stati di sua proprietà, e tantomeno De Giorgi era l’organizzatore della manifestazione di Marina di Carrara.

 Personalmente credo che il fatto che la Regione Toscana abbia patrocinato ad un evento  il cui scopo è diffondere e promuovere un genere di spettacolo proprio della cultura LGBTQI, (non un concorso di bellezza, come è stato detto) sia un segnale di emancipazione e civiltà veramente esemplare nel panorama italiano, e non un motivo di cui il Governatore Enrico Rossi dovrebbe scusarsi.

 

http://www.drastikqueen.com #dragqueen #drastikqueen

Annunci